Aggiornamenti e Rimborsi

Carissime/i,

abbiamo atteso un po’ per pubblicare questo avviso perché volevamo capire meglio l’evolversi degli eventi in relazione all’emergenza COVID-19.

Vista la graduale riduzione delle misure di contenimento e la disponibilità dell’Educatorio del Fuligno nel mettere a disposizione ulteriori spazi, nel caso sia necessario assicurare un adeguato distanziamento sociale, siamo fiduciose e continuiamo a lavorare con l’obiettivo di incontrarci di persona a settembre (11-13.09.2020).

Tuttavia dobbiamo anche prendere in considerazione la possibilità che nuove disposizioni rendano impossibile la realizzazione dell’evento e quindi saremo costrette, nostro malgrado, a cancellare la manifestazione.

In considerazione di questo abbiamo previsto le seguenti modalità di richiesta di rimborso:

Ci teniamo a precisare che la quota sociale non è rimborsabile, rivalutabile o trasmissibile come dallo Statuto, Articolo 5.

Nel caso in cui l’evento abbia luogo e per venire incontro ai disagi causati dal cambio di date:

  • Le quote per le iscrizioni ai corsi saranno interamente rimborsate sotto forma di voucher secondo l’articolo 88 bis della legge 24 aprile 2020 n. 27
  • I voucher saranno validi fino al 31 dicembre 2021 e saranno rilasciati entro 30 gg dalla richiesta; potranno essere utilizzati per qualsiasi attività proposta da KnitViktimETS
  • In alternativa è possibile richiedere un rimborso pecuniario della quota d’iscrizione ai corsi decurtato del 15% per coprire le spese amministrative sostenute alla data dell’avviso del rinvio.
  • La richiesta per il rimborso (sia che venga richiesto sotto forma di voucher sia che venga richiesto in denaro) deve essere effettuata tassativamente entro il 1° luglio 2020. La richiesta di un rimborso comporterà la cancellazione della persona dalla lista di prenotazione. In caso si voglia di nuovo partecipare a qualche corso durante KN.IT 11-13 settembre 2020, sarà necessario procedere ad una nuova iscrizione subordinata alla disponibilità di posti liberi e dietro pagamento delle quote.
  • Le quote pagate per le iscrizioni alle attività “Knitknosh” e “Degustazione di Filati” saranno interamente rimborsate; la richiesta deve essere effettuata tassativamente entro il 1° luglio 2020. Il rimborso sarà effettuato via bonifico bancario o PayPal, in base alla modalità di pagamento usato dal richiedente.

Le richieste di rimborso dovranno essere inviate a knitviktim.ets@gmail.com indicando nome, cognome del richiedente, titolo (o titoli) del/dei corso/i – attività.

In caso di cancellazione dell’evento, ci atteniamo alla Legge 24 aprile 2020 n. 27, articolo 88 bis che tratta la questione di rimborsi per eventi rinviati o cancellati dovuti all’emergenza COVID-19.

Termini per gli adempimenti

I richiedenti devono comunicare all’associazione KnitViktim ETS la volontà di ricevere il rimborso della quota di iscrizione ai corsi, allegando la documentazione comprovante l’iscrizione, entro 30 giorni decorrenti dall’annullamento dell’evento. KnitViktim ETS, entro 30 giorni dalla comunicazione, procede al rimborso del corrispettivo versato con l’emissione di un voucher di pari importo da utilizzare per qualsiasi attività proposta da KnitViktimETS entro il 31 dicembre 2021.

In alternativa ai voucher, nello spirito che anima la nostra associazione, i nostri soci possono anche richiedere un rimborso pecuniario decurtato del 15% per coprire le spese amministrative sostenute alla data dell’avviso del annullamento. Il rimborso sarà effettuato via bonifico bancario o PayPal, in base alla modalità di pagamento usato dal richiedente.

Le quote pagate per le iscrizioni alle attività “Knitknosh” e “Degustazione di Filati” saranno interamente rimborsate; la richiesta deve essere effettuata entro 30 giorni decorrenti dall’annullamento dell’evento. Il rimborso sarà effettuato via bonifico bancario o PayPal, in base alla modalità di pagamento usato dal richiedente

Per visionare la Legge 24 aprile 2020 n. 27, vi rimandiamo alla Gazzetta Ufficiale.

Riportiamo degli stralci pertinenti della legge:

Articolo 88 bis Decreto “Cura Italia”

(L. 24 aprile 2020, n. 27)

1. Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 1463 del codice civile, ricorre la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta in relazione ai contratti di trasporto aereo, ferroviario, marittimo, nelle acque interne o terrestre, ai contratti di soggiorno e ai contratti di pacchetto turistico stipulati:

e) dai soggetti che hanno programmato la partecipazione a concorsi pubblici o procedure di selezione pubblica, a manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, a eventi e a ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico, annullati, sospesi o rinviati dalle autorità competenti in attuazione dei provvedimenti adottati ai sensi dell’articolo 3 del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13, e dell’articolo 2 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, con riguardo ai contratti da eseguire nel periodo di efficacia dei predetti provvedimenti;

2. I soggetti di cui al comma 1 comunicano al vettore o alla struttura ricettiva o all’organizzatore di pacchetti turistici il ricorrere di una delle situazioni di cui al medesimo comma 1 allegando la documentazione comprovante il titolo di viaggio o la prenotazione di soggiorno o il contratto di pacchetto turistico e, nell’ipotesi di cui alla lettera e) del comma 1, la documentazione attestante la programmata partecipazione ad una delle manifestazioni, iniziative o eventi indicati nella medesima lettera e). Tale comunicazione è effettuata entro trenta giorni decorrenti:

b) dall’annullamento, sospensione o rinvio del concorso o della procedura selettiva, della manifestazione, dell’iniziativa o dell’evento, nell’ipotesi di cui al comma 1, lettera e);

3. Il vettore o la struttura ricettiva, entro trenta giorni dalla comunicazione di cui al comma 2, procedono al rimborso del corrispettivo versato per il titolo di viaggio e per il soggiorno ovvero all’emissione di un voucher di pari importo da utilizzare entro un anno dall’emissione.

12. L’emissione dei voucher previsti dal presente articolo assolve i correlativi obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario.

13. Le disposizioni del presente articolo costituiscono norme di applicazione necessaria ai sensi dell’articolo 17 della legge 31 maggio 1995, n. 218, e dell’articolo 9 del regolamento (CE) n. 593/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...